Verner Panton

Nascita: 1926 - Morte: 1998
Opere famose: Le sedie Tivoli, Verner Panton, Bachelor, le lampade FlowerPot e Topan da &tradition, the Globe di Frandsen, le lampade Panthella di Louis Poulsen
Istruzione: Architettura

Storia
Verner Panton aveva stretti legami con numerosi importanti designer danesi del suo tempo. Alla Royal Academy of Art di Copenaghen aveva avuto il famoso designer Poul Henningsom come docente. E dopo la laurea ha lavorato per uno dei più grandi architetti danesi, Arne Jacobsen. Panton era anche amico del designer e artigiano Hans Wegner. Ma mentre Wegner era conosciuto per la sua capacità di modernizzare le classiche sedie danesi con il materiale teak, la passione di Panton risiedeva negli esperimenti con la plastica e altri materiali sintetici che potevano essere incorporati in design con colori vivaci e forme geometriche stile Pop Art.

È stato l'incontro con Poul Henningsen alla Royal Academy of Art che ha ispirato Panton a immergersi nel mondo del product design. Nel 1950, Panton sposò la figlia acquisita di Henningsen, Tove Kemp, ma i due divorziarono però poco dopo.

Arne Jacobsen è stato un partner di collaborazione altrettanto importante per Panton e hanno realizzato, tra le altre cose, la famosa "Formica" insieme.
VP Globe 40 Vetro Lampada a Sospensione - Verpan
Prima EUR 1.775,00
L'articolo è disponibile
Spiral Mini Argento - Verpan
Prima EUR 994,00
L'articolo è disponibile
Panthella 250 Lampada da Tavolo White - Louis Poulsen
Prima EUR 495,00
L'articolo è disponibile
Pantop Lampada a Sospensione Grande Grigio - Verpan
Prima EUR 470,00
L'articolo è disponibile
Visualizzazione di 36 prodotti su 233
Dopo che Panton divenne noto grazie ai suoi design visionari, poté permettersi di sperimentare. Così ha progettato i primi mobili gonfiabili - realizzati in pellicola di plastica trasparente, e ha anche creato un "ambiente totale" per l'Hotel Astoria di Trondheim in Norvegia, in cui soffiti, pareti e pavimenti erano coperti tutti in un pattern ispirato all'Op Art in diverse variazioni dello stesso colore. Questo è stato un precursore dei successivi "ambienti uniformi" ancora più fantasiosi che Panton creò per la sede dello Spiegel di Amburgo nel 1969 per la mostra Visiona II.

Sebbene vinse numerosi premi negli anni '70, Panton perse gradualmente il suo posto al centro della scena del design. Nella cinica era post-Vietnam, i designer politicizzati sembravano più accattivanti dei design pop e tecnologici dallo spirito giocoso e ottimista di Panton.

A metà degli anni '90 però, quando il modernismo della metà del XX secolo e quindi Verner Panton tornò moderno, il graphic designer Peter Saville scelse la lampada "Shell" come pezzo centrale dell’interior design del suo appartamento tanto fotografato a Mayfair, Londra. Il designer ha ricevuto anche tanta attenzione in seguito alla cover di British Vogue nel 1995 in cui figurava Kate Moss seduta, nuda, su una sedia Panton.

In seguito a questi eventi, Panton ha vinto varo premi, e i suoi modelli originali degli anni '60 sono stati nuovamente messi in produzione. È stato invitato a progettare una mostra al museo Trapholt di Kolding, Danimarca - la mostra è stata aperta come previsto il 17 settembre 1998, ma purtroppo Verner Panton era venuto a mancare solo 12 giorni prima.
Condividi le tue foto con @lampemesteren
Tagga #siilmaestrodellilluminazione, e le tue foto potrebbero essere le prossime mostrate qui. Ispira e lasciati ispirare, da una casa unica all'altra.